Sep
12

di Maria Grazia Fiore (moderatrice della tavola rotonda)
docente e formatrice
Università degli Studi di Foggia
Blog personale: Speculum Maius

______________

Il libro di testo non è un libro qualsiasi e la sua storia non è assimilabile a quella del libro tout court.

Lo specifico contesto di utilizzo ha fatto sì che nel tempo potesse essere contraddittoriamente usato tanto come potente strumento di controllo culturale (l’opera di fascistizzazione e successiva defascistizzazione [pdf] dei testi scolastici è l’esempio a noi più vicino) quanto come garanzia di libertà d’insegnamento, non dismettendo mai il ruolo implicito di “metronomo” del progressivo e regolare svolgersi del “programma”, qualunque esso fosse.

La sua storia si intreccia strettamente con quella di un modello trasmissivo fondato su una “gestione burocratica del sapere” (Ardoino 2001, 15) ed una sua “distribuzione ordinata”, regolata secondo l’articolazione disciplinare delle conoscenze e una relazione comunicativa uno-a-molti, asimmetrica e unidirezionale. Read more

Sep
12

di Emanuela Bramati
Scuola Primaria “Molino Vecchio”, Gorgonzola (MI)
sito di classe: quintamolino.altervista.org/
Blog: www.didainformaticaprimaria.blogscuola.it

e di Marinella Molinari
Scuola Primaria “Eugenio Medea”, Varese
Blog: www.didainformaticaprimaria.blogscuola.it

______________

PoliCultura è un’iniziativa del Politecnico di Milano che si pone l’obiettivo di dimostrare come il connubio tra cultura e tecnologia sia possibile e auspicabile.
PoliCultura è innanzitutto un’occasione didattica, in quanto propone la realizzazione di una narrazione multimediale e multicanale su un tema culturale. La narrazione viene realizzata mediante il motore “1001storia”, uno strumento autore messo a disposizione gratuitamente dal Politecnico di Milano, in grado di generare automaticamente una versione per CD-rom, una versione Web e una per iPod. Read more

Sep
12

di Maurizio Châtel
docente e responsabile scientifico area umanistica BBN editrice
Blog: Insegnare stanca…

[intervento nella tavola rotonda moderata da Maria Grazia Fiore]

______________

Ho già avuto modo di scrivere come la penso sulla circolare Gelmini per l’adozione obbligatoria dei testi digitali dall’anno scolastico 2012. Vorrei ora fare un passo avanti e riflettere sulle reali difficoltà dell’applicazione di quell’insensato ukase. Parlavo allora di una totale carenza di preparazione strutturale, finanziaria e culturale, da parte del ministero, capace di rendere operativa una riforma che non sarebbe esagerato definire epocale. La digitalizzazione dei testi non è infatti un fenomeno riducibile alla semplice trasformazione del testo cartaceo in PDF, ma questo sembra essere il tipo di aspettativa che l’ufficio della Gelmini sottintende nella sua decisione. Read more

Sep
11

di Valeria Pasquino
II Circolo Didattico di Venaria
Scuola primaria “G.Rigola”
Blog personale: Vale… in rete

______________


Il progetto Lab è stato l’occasione per proporre un percorso realmente significativo in grado di fornire a insegnanti ed alunni nuovi strumenti per migliorare le pratiche didattiche e contribuire alla costruzione di un nuovo ambiente di apprendimento.
Nove classi del plesso “G. Rigola” del II Circolo Didattico di Venaria (To),  coordinate dalla sottoscritta, hanno “cucito” in una mappa multimediale un percorso didattico costruito attorno ad un bene culturale,  individuato nel complesso de “La Venaria Reale” comprendente la Reggia, i Giardini e l’annesso Parco La Mandria. Read more

Sep
11

di Maria Grazia Fiore
docente e formatrice (fuori e dentro la Rete)
Università di Foggia
Blog personale: Speculum Maius

______________

intervento eBookTab

Protagonisti, obiettivi, aree di azione

Il progetto “Lab: una mappa tanti itinerari” nasce dalla collaborazione strategica tra ricerca accademica, scuola ed editoria digitale, al fine di sperimentare inedite modalità di ricerca-azione per la realizzazione di testi/contesti digitali di apprendimento digitali aperti ad una pluralità di codici e di stili cognitivi. Read more

Sep
11

di Giorgio Federici
Presidente del Consorzio Universitario E-Form

______________

Dell’intervento è disponibile solo l’abstract, visionabile nellapagina-indice dei tab .

Nel seguito di questo post, è invece disponibile un video dell’intervento fuori programma di Mario Rotta relativo ad un sondaggio sui libri di testo digitali, condotto nell’ambito dei corsi di formazione permanente proposti dal consorzio universitario. Read more

Sep
11

di Agostino Quadrino
Garamond

______________

L’abstract dell’intervento è visionabile nella pagina-indice dei seminari. Il video lo trovate nel seguito di questo post. Read more

Sep
11

di Roberto Maragliano
Università Roma Tre – Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

______________


Soggetti, oggetti, ambienti dell’apprendimento. C’erano una volta, verrebbe da dire. C’erano una volta, appunto, dei confini chiari tra i diversi enti e delle funzioni altrettanto chiare loro affidate. Chi apprende e chi insegna, i luoghi deputati alla riproduzione del sapere (scuola e università in primo luogo), gli oggetti da e su cui acquisire conoscenza in modo formale (il libro in primo luogo). Poi, è avvenuto che tutte queste distinzioni hanno cominciato ad attenuarsi. Read more

Sep
10

di Marinella D’Esposito
LSS “G. Salvemini” , Sorrento

______________

Recipes, ovvero un’esplorazione del rapporto tra cibo ed identità culturale, mediata dalla Tecnologia. Il mezzo tecnologico, la Lim, si presta in modo eccellente all’operazione di espansione reticolare della conoscenza, offrendo infinite pagine da riempire e da sfogliare: il docente struttura il canovaccio di una performance che lascia poi interpretare agli studenti, protagonisti di un esperimento di apprendimento collaborativo, fatto di lavoro di squadra, scrittura collaborativa, role playing e learning by discovery.
Read more

Sep
10

di Nicoletta Farmeschi
Scuola Primaria L.Santucci
Istituto Comprensivo di Castel del Piano (Grosseto)
http://lnx.martinifrancesco.net/wordpress/
www.ovannini.it/

______________


In una visione futuristica degli ebook, i testi digitali avranno potenzialità maggiori: si può immaginare facilmente una interattività molto più ampia di quella finora vista. Sicuramente sarà possibile non solo collegarsi ad un link di internet durante la lettura, ma anche visionare video, ascoltare brani musicali o una spiegazione supplementare del docente: perché no?
Read more

ebookfest2010

  • BBN MultiBlog - ebookfest2010 blog personale